Il Comitato Organizzatore (Angela Corbari, Leonardo Dal Zovo e Stefano Giurin) desidera ringraziare gli enti e le persone senza il cui prezioso supporto e contributo il Campionato Italiano di Go 2014 non avrebbe potuto essere un così grande successo nei numeri e nella qualità:

  • Comune di Cesena nelle persone dell'Assessore alla Cultura e alla Promozione Christian Castorri che ha suggerito ed offerto di ospitare l'evento nella prestigiosissima sede della Biblioteca Malatestiana, Paolo Zanfini della Biblioteca Malatestiana per aver coordinato e supportato in modo impeccabile l'organizzazione della sede e dello staff della biblioteca, l'Ufficio Turistico di Cesena nelle persone di Stefania Babbi e Silvia Daltri per aver predisposto un pacchetto turistico su misura per i partecipanti, per aver gestito le prenotazioni, per la stampa dei manifesti e volantini dell'evento e per aver diffuso comunicati stampa agli organi di informazione
  • Federazione Italiana Gioco Go nelle persone del presidente Maurizio Parton per aver coordinato e gestito i rapporti fra il comitato organizzatore e la federazione, per aver selezionato e spedito dei libri da donare alla biblioteca e per aver portato ed anticipato i premi, il segretario Paolo Scattini per aver provveduto a ordinare e portare le coppe, il tesoriere Stefano Tarquini per aver gestito al meglio iscrizioni e rinnovi dei soci
  • Gli arbitri Carlo Metta, presidente della Commissione Tecnica, e Roberto Foschi
  • ToscanaGo, il Go Club di Roma, VenetoGo e AGI per aver portato o messo a disposizione il proprio materiale da gioco, essenziale perché il Campionato Italiano si potesse svolgere
  • I numerosi volontari che hanno aiutato all'occorrenza nell'allestimento della sala da gioco e del buffet, in particolare Carmela D'Angelo e Valentina Violante
  • Tutti i partecipanti, ospiti ed amici che hanno condiviso la passione per il gioco del Go e il piacere di vivere insieme l'evento goistico italiano più importante e partecipato del 2014!
  • Le persone che non abbiamo citato e che nonostante questo ci perdoneranno :)